Home / Personal Trainer / Professione Personal Trainer: come scegliere la giusta formazione

Professione Personal Trainer: come scegliere la giusta formazione

La cura del corpo e una maggiore diffusione della pratica dell’esercizio fisico hanno favorito la nascita di una professione ad hoc per questo tipo di esigenza. La figura del personal trainer lavora, per lo più, nelle palestre o nei centri sportivi. Ma si sta largamente diffondendo anche il fitness all’aperto e, così, gli sbocchi lavorativi per i personal trainer (o preparatori atletici che dir si voglia) sono sempre di più.

Come diventare personal trainer

Spesso ad avvicinarsi a questo tipo di lavoro sono dei laureati in Scienze Motorie, veri professionisti del settore, con anni di studio e una laurea alle spalle. Ma, anche chi ha un semplice diploma, può avvicinarsi a questa professione, seguendo appositi corsi di formazione che rilascino un certificato di istruttore qualificato riconosciuto dal CONI. Non fatevi dunque ingannare da pubblicità allettanti, prezzi competitivi e durata minima.

Un buon corso per diventare personal trainer deve rispettare queste caratteristiche:

durare almeno 50 ore
essere riconosciuto dal CONI
rilasciare un attestato di qualifica valido e, appunto, riconosciuto dal CONI
deve essere svolto presso un’apposita struttura (studio di personal trainer, palestra, centro sportivo)

Non solo: un corso da pt (questa è la sigla utilizzata nel settore per riferirsi ai personal trainer) deve fornire le basi per un corretto svolgimento degli esercizi, ma deve formare anche su aspetti comunicativi, commerciali, strategie di marketing e – al giorno d’oggi – anche sull’uso dei social per invogliare la clientela. Tutte informazioni necessarie per offrire una formazione completa a ragazzi o ragazze che vogliano intraprendere questa strada professionale.

Sbocchi lavorativi

Riepilogando, un personal trainer può lavorare in varie strutture e in diversi contesti. Dalla tradizionale palestra o centro sportivo, al parco (con il cosiddetto outdoor fitness), può svolgere lezioni private – sempre all’aperto o al chiuso – può lavorare presso villaggi turistici, agriturismi o relais che prevedano il servizio del pt, presso gli studi di personal trainer, che si stanno sempre più diffondendo sul territorio italiano.

Guarda Anche

Lavoro estivo, tutte le occasioni e le figure più richieste

Pioggia e grandine avvolgono l’Italia, ma l’estate non si ferma. E nemmeno la voglia di …