Home / Fitness / Da Mura delle Cappuccine a Castello d’Albertis, nuovo percorso di trekking e fitness in città

Da Mura delle Cappuccine a Castello d’Albertis, nuovo percorso di trekking e fitness in città

Un percorso pedonale panoramico dedicato al trekking urbano e al fitness nel cuore di Genova: è stato ribattezzato “Wonderful Walking”, e unisce – letteralmente – con un filo rosso 5,66 km di percorso che si snoda da Mura delle Cappuccine a Castello d’Albertis passando per la zona della Fiera e corso Italia.

Il percorso è stato progettato e realizzato da A.S.Ter. con il coordinamento dell’assessorato ai Lavori pubblici e manutenzioni in collaborazione con la Casa di Cura Villa Montallegro: la presenza sul tracciato di ascensori e funicolari (funicolare di Sant’Anna, ascensore di Castelletto, funicolare Zecca Righi, ascensore di Montegalletto) consente di raggiungere alcuni tra i più belli punti panoramici della città, e lungo il tragitto – contrassegnato da placche metalliche che sporgono di 4 mm dal suolo (contrassegnate dalle lettere Wwk, che hanno suscitato parecchia curiosità nelle ultime settimane) e da una lunga banda rossa – sono presenti cartelli e “point” dotati di qr code che, se inquadrati con la fotocamera dello smartphone attraverso apposita app, svelano particolarità del percorso, luoghi di interesse e anche esercizi fitness che si possono eseguire in un determinato punto.

Per i runner sono state inoltre pensata e installate alcune stazioni dotate di totem: anche qui, utilizzando un qr code, si potrà visualizzare un breve filmato in cui gli specialisti di Montallegro illustrano una serie di esercizi fisici di riscaldamento, stretching e attività aerobica. I percorsi si articolano anche salendo e scendendo sulle rampe di alcune famose scalinate cittadine, composte ciascuna da circa venti gradini, in modo da comporre un allenamento che alterna attività aerobica e tonificazione. Sulla base della preparazione atletica dei singoli runner, sono stati individuati tre percorsi di allenamento differenti: il verde, quello più facile e adatto a tutti; il giallo, di livello intermedio, pensato per coloro che praticano attività fisica regolare; e il rosso, quello più difficile, pensato per soggetti allenati e abituati a sostenere sforzi più intensi.

«Questa parte della città è quella che noi chiamiamo “balconata”, per gli scorci che regala – ha detto il sindaco Marco Bucci – Noi abbiamo previsto strategicamente tre inoperanti percorsi turistici, una a livello del mare, uno a livello medio, che è quello che presentiamo oggi, e poi quello delle colline, del Righi e dei Forti. Questi sono i tre livelli che caratterizzano la proposta dei percorsi che vogliamo fare, e quello di oggi è un percorso bellissimo che parte da corso Aurelio Saffi, arriva all’Acquasola, attraversa Corvetto e poi prosegue sino a Spianata Castelletto, Castello d’Albertis e il Lagaccio. In futuro questo si congiungerà alla cabinovia che dalla Stazione Marittima arriverà al Lagaccio e poi ai Forti, e da Forte Begato inizierà l’altra via, percorribile a piedi o in bicicletta».

«È una passeggiata turistica e rilassante che consente di vedere alcune tra le zone più belle della città, e può trasformarsi in un percorso di training di livello molto alto grazie alla collaborazione con la clinica Montallegro – ha aggiunto l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Paolo Fanghella – Questo percorso ha richiesto interventi di manutenzione che avremmo comunque dovuto fare e abbiamo accelerato: abbiamo rifatto i marciapiedi di via Mura del Prato, tra via Foscolo e Mura Cappuccine, e di via Mura di Santa Chiara, abbiamo ripristinato le pavimentazioni in lastre, riordinato l’arredo urbano e sostituito alcune alberature. L’investimento è stato fatto attraverso Aster, e che fa parte di manutenzioni già previste, e abbiamo lavorato in sinergia con la Soprintendenza per totem, placche e cartellonistica per renderla poco impattante ma efficace

Quali sono le tappe dell’urban trail

Ecco le tratte del percorso “wonderful walking”, fisicamente segnalate da borchie e cartelli:

– Mura delle Cappuccine – Piazza Corvetto: cammino pianeggiante che va da Mura Cappuccine fino a Corvetto, tutto lungo le antiche mura cittadine, lungo 1,74 km;

– Piazza Corvetto – Villa Gruber: raccordo, tra Piazza Corvetto e Villa Gruber, in salita (dislivello m. 40, pendenza media 6 %), lungo 0,77 km;

– Villa Gruber – Castello d’Albertis: tragitto prevalentemente pianeggiante che va da Villa Gruber a Castello D’Albertis, attraverso la circonvallazione a monte novecentesca, lungo 3,15 km.

Guarda Anche

Scrub, dalla testa ai piedi – Beauty & Fitness

Chicchi di caffè macinati finemente. Poi acini, bucce e succo d’uva, sale marino italiano o …